Week-end 23-24 Maggio all'insegna della Variabilità

La presenza di una vasta area di bassa pressione sull'Italia centro-settentrionale, con minimo centrato sull'alto Adriatico, attiverà correnti principalmente nord-orientali che interesseranno la nostra regione durante il fine settimana. In questa configurazione meteorologica vedremo la nostra regione sottoposta ad una spiccata variabilità atmosferica, con nuvolosità spesso diffusa, accompagnata anche da occasionali rovesci, localmente anche a carattere temporalesco sui settori montani e pedemontani, alternati a qualche schiarita o apertura specialmente nella giornata di Domenica.

Modello fisico-matematico Meteonetwork riguardante la temperatura e i geopotenziali atmosferici sul Nord-Italia
Modello fisico-matematico Meteonetwork riguardante la temperatura e i geopotenziali atmosferici sul Nord-Italia

Ma entriamo nel dettaglio...

Nella giornata di Sabato il minimo depressionario si troverà stazionario sull'Alto Adriatico e convoglierà verso la nostra regione aria particolarmente umida che si caricherà di umidità transitando sulla Pianura Padana. Le correnti umide nord-orientali, trovando lo sbarramento orografico, concentreranno tutta la loro umidità a ridosso delle Alpi e di conseguenza avremo cieli prevalentemente nuvolosi a tutte le quote dalle ore centrali con rovesci sparsi in montagna nel corso delle ore pomeridiane. La neve cadrà a quote lievemente maggiori rispetto ai giorni scorsi, generalmente al disopra dei 2300-2400 metri di altitudine. Sulle zone pianeggianti non sono da escludersi aperture o schiarite più ampie nel corso della mattinata a causa della copertura meno compatta.

Le temperature minime saranno in lieve rialzo mente le massime in lieve calo, a causa della copertura nuvolosa a tratti consistente.

Modello fisico-matematico Meteonetwork riguardante la direzione e la velocità del vento a 500hPa
Modello fisico-matematico Meteonetwork riguardante la direzione e la velocità del vento a 500hPa

La giornata di Domenica inizierà con cieli prevalentemente nuvolosi, ma già nel corso della mattinata sono attese schiarite anche ampie con un graduale diradamento della nuvolosità. Nel corso del pomeriggio sono tuttavia attesi nuovi addensamenti di nubi cumuliformi sui settori montani che tenderanno gradualmente ad estendersi agli sbocchi vallivi nel corso della giornata. Tale situazione determinerà il formarsi di celle temporalesche su zone montane e pedemontane, fenomeni comunque di intensità debole o al più localmente moderata. Le temperature minime sono attese in lieve diminuzione, mentre le massime in lieve rialzo per il maggiore soleggiamento pomeridiano.